TAV fiorentina: la fiera delle bugie

COMUNICATO STAMPA, Firenze, 15 febbraio 2019

Il Comitato No Tunnel TAV di Firenze legge con viva preoccupazione e irritazione le note che l’assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli ha inviato alla stampa sulla “STRATEGICITÀ” del sottoattraversamento AV.
Preoccupazione perché avere ai vertici della Regione una persona che dà false notizie è veramente grave.
Irritazione perché propinare all’opinione pubblica dati falsi o distorti è segno di disprezzo nei confronti della cittadinanza di cui invece si dovrebbe essere al servizio.

Leggi tutto

Un hotel nella villa Medicea. Con lo zampino di Lotti

L’Ambrogiana a Montelupo. Le sorti del monumento

di Tomaso Montanari, Il fatto quotidiano, 11 febbraio.

Da Cosimo III de’ Medici granduca di Toscana a Luca Lotti, petalo d’eccellenza di un giglio magico renziano velocemente appassito. È nell’improbabile tragitto che congiunge questi due potenti toscani vissuti a tre secoli e mezzo di distanza che si gioca il futuro della Villa dell’Ambrogiana, spettacolare monumento che sorge in riva all’Arno, a Montelupo Fiorentino. Leggi tutto

La ReTe ribadisce la sua profonda contrarietà

al progetto del nuovo aeroporto di Firenze

Rete dei comitati per la Difesa del Territorio
Firenze, 3 febbraio 2019.
L’opera andrebbe a colpire duramente un’area già profondamente impattata, inquinata e andrebbe pesantemente a compromettere la qualità della vita degli abitanti, già messa a dura prova dalle attuali infrastrutture. “Siamo profondamente indignati dalla posizione contraddittoria del ministro dei trasporti Toninelli che da una parte blocca, giustamente, i fondi pubblici per la costruzione dell’aeroporto ma dall’altra da il via libera al progetto – chiosa Eros Tetti, presidente della ReTe dei comitati per la Difesa del Territorio – questa opera non ha alcun senso, se non per produrre profitto per pochi a scapito di tutta la popolazione della piana, riteniamo più opportuno, invece, potenziare l’aeroporto di Pisa che è baricentrico e ben collegato con le principali località toscane”.

Leggi tutto

Lino Banfi: l’uomo giusto al posto giusto

di Paolo Baldeschi, su Eddyburg, 26 gennaio.

La nomina da parte di Luigi Di Maio di Lino Banfi (si pronuncia benfi) come membro della Commissione italiana dell’Unesco ha sollevato qualche perplessità o, addirittura, contrarietà dai soliti intellettuali rosiconi della (ex) sinistra, che magari avrebbero voluto qualcuno competente in materia: che ne so, un Salvatore Settis o un Tomaso Montanari; o uno dei tanti laureati in materie come architettura, archeologia, storia dell’arte. Qualcuno potrebbe dubitare che lo spessore culturale dei film interpretati dall’attore, come “l’allenatore nel pallone 1 e 2”, “al bar dello sport”, “la dottoressa ci sta col colonnello”, sia un viatico sufficiente per un incarico così delicato.

Leggi tutto