Firenze, appello UNESCO: atto secondo

downloaddi Lucia Lepore e Giovanna Nicoletta Delbuono, 22 maggio.

Il 10 marzo 2015 un gruppo di cittadini fiorentini (e non) – tra i quali  architetti, ingegneri, archeologi, critici d’arte,  storici, docenti di diritto e artisti – inviava  alle sedi Unesco di Parigi e di Roma  un appello per chiedere l’iscrizione di Firenze,  World Heritage, nell’elenco dei siti in pericolo! Leggi tutto

Al mercato della bellezza

downloaddi TOMASO MONTANARI, La Repubblica, 20 Maggio.
Nel passaggio da una democrazia rappresentativa ad una democrazia d’investitura assume un ruolo centrale – lo ha ricordato su queste pagine Stefano Rodotà – il rapporto diretto tra il capo e la folla. Questo rapporto tende a delegittimare, e quindi a far saltare, i corpi intermedi: specie quelli che non poggiano sul consenso, ma sul sapere tecnico o scientifico. Da questo punto di vista, ciò che sta accadendo nel governo del patrimonio culturale italiano appare particolarmente significativo.
Leggi tutto

“Senza la gente/non si decide niente”

la battaglia delle mamme del no e l’occasione di tornare a far politica

imagesdi Tomaso Montanari, Repubblica Firenze, 20 maggio.

“Senza la gente/non si decide niente”:  è questo il messaggio più forte della mobilitazione di sabato scorso contro l’inceneritore di Case Passerini. Queste parole sono risuonate dalle estreme periferie fino al centro del potere e del marketing di Firenze. Leggi tutto

Un inceneritore da incenerire

downloaddi RICCARDO CHIARI, il manifesto, 17 maggio.

Quel festoso corteo lungo tre chilometri, popolato da attivisti ed ecologisti ma anche da famiglie e studenti, nonni genitori e nipotini stretti nel loro «no» al maxi inceneritore di Case Passerini, è stato un brutto colpo per l’egemone Pd fiorentino. Leggi tutto