TAV: «Referendum, referendum!»

ovvero l’ennesimo inganno

Il TAV non smette di riservare sorprese. L’ultima è l’evocazione da parte della strana coppia (o forse neppur tanto) Chiamparino-Salvini di un referendum, àncora di salvezza per il governatore del Piemonte, alla ricerca di un’improbabile conferma nelle elezioni di maggio, e per il ministro dell’interno, in evidente difficoltà a trovare una via d’uscita dal contratto di governo (che, come noto, contiene l’impegno «a ridiscutere integralmente il progetto nell’applicazione dell’accordo tra Italia e Francia»). Ipotesi a dir poco azzardata e guardata con diffidenza dagli altri pasdaran della Torino Lione, ma i nostri eroi – giocolieri delle parole sganciate dai fatti – non demordono.

Leggi tutto

TAV, il Comitato ricorda a Conte

che le alternative ci sono, non solo in Piemonte

COMUNICATO STAMPA, Firenze, 17 gennaio 2019.

Il Comitato No Tunnel TAV di Firenze legge le ennesime dichiarazioni del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte sul progetto della Torino Lione in cui si sostiene che non esiste, al momento, alcun progetto alternativo a quello esistente.

In realtà esistono da sempre proposte di utilizzare quelle notevoli risorse per sviluppare la mobilità collettiva in città come Torino e la messa in sicurezza di un territorio tanto fragile come quello alpino. Leggi tutto

Lettera al sindaco Nardella

da parte della Comunità di Mondeggi

Egregio signor sindaco,
le inviamo questa lettera perchè in questi giorni abbiamo appreso con piacere dai media della netta posizione che ha preso contro il recente “Decreto Sicurezza” del ministro Salvini, che può a ragione essere descritta come vero e proprio atto di “disobbedienza civile”, peraltro condivisibile in tutto e per tutto. Leggi tutto

Analisi costi-benefici

Cottarelli: “Le valutazioni tecniche siano la base delle scelte del governo sulle grandi opere. Più che in passato”

12 Gennaio 2019. Su il Fatto quotidiano la prefazione al libro Trasporti: conoscere per deliberare di Marco Ponti e Francesco Ramella, due dei tecnici della task force per l’analisi costi/benefici delle Grandi opere: la firma Carlo Cottarelli, economista, direttore dell’Osservatorio sui conti pubblici dell’Università Cattolica di Milano ed ex commissario alla spending review.

Leggi tutto