Caos edilizio a Firenze? 

Mancata pianificazione e deregulation volute dal Comune, con molta improvvisazione

Gruppo Urbanistica perUnaltracittà, www.perunaltracitta.org
Il vuoto urbanistico creato negli anni, la cultura della deroga e le norme ad personam, sono la principale causa dell’attuale stallo dell’attività edilizia a Firenzeprovocato dall’Ordinanza del Consiglio di Stato che ha sospeso l’art. 13 del Regolamento urbanistico comunale.

Leggi tutto

Infrastrutture fiorentine e il mal del calcinaccio

Comitato No Tunnel TAV Firenze

COMUNICATO STAMPA, Firenze, 27 giugno 2019

Il mal del calcinaccio: era chiamata così, in campagna, una patologia che colpisce i polli, soprattutto i pulcini, che consiste nell’impossibilità di espellere le feci e spesso li porta a morte.
A volte sembra che la stessa malattia stia affliggendo la classe politica italiana e quella toscana e fiorentina, in particolare il sindaco Dario Nardella.

Leggi tutto

Aeroporto di Firenze: la sentenza del Tar

e le carte dell’imbroglio

di Paolo Baldeschi, su Eddyburg, 18 giugno.
La sentenza con cui il Tar per la Toscana ha accolto il ricorso per l’annullamento del decreto del Ministro dell’Ambiente sulla compatibilità ambientale del nuovo aeroporto di Firenze è importante sia sul piano giuridico sia su quello politico. Sul primo punto il pronunciamento del tribunale, se non sarà rovesciato da un Consiglio di Stato più sensibile ai venti politici, farà giurisprudenza. Il Tar toscano infatti ha stabilito che “La documentazione presentata nell’ambito del procedimento urbanistico conferma come in sede di Via sia stato presentato un progetto parziale e comunque insufficiente a consentire una compiuta valutazione degli impatti ambientali, essendosi rinviato detto giudizio alle fasi progettuali successive, devolvendo le attività di verifica della corretta esecuzione delle prescrizioni al costituendo Osservatorio Ambientale”. Leggi tutto

A proposito di Osservatorio Regionale del Paesaggio

Osservatorio del paesaggio, Fattori e Sarti (Sì): “Presidente Osservatorio, preoccupante conflitto di interessi e nessuna relazione prodotta. Insisteremo per la revoca dell’incarico”. 

 A nostro giudizio la presidenza dell’Osservatorio del paesaggio regionale, carica ricoperta dal professor Agnoletti, professore associato dell’Università di Firenze, è assolutamente inadeguata ed è oltretutto in conflitto di interesse, dato che il presidente svolge anche attività professionale privata”, affermano Tommaso Fattori e Paolo Sarti, consiglieri regionali di Sì Toscana a Sinistra. Leggi tutto